“O Cesare – o niente”: come è apparsa la famosa insalata

È curioso che Cesare (a proposito, l’insalata più popolare del mondo) non abbia nulla a che fare con la Gui Julia, o per del tutto a Roma. Continuiamo a parlare di piatti che sono apparsi in modo casuale.

Fu al confine tra città messicana di Tihuan durante la Grande Depressione, nel ristorante di Cesare italiano (Cesare) Cardini. Gli ospiti degli Stati Uniti sono venuti qui, scappando dalla legge secca. Una compagnia si è presentata molto tardi quando non sono rimaste quasi disposizioni. “Aut Cesar, Aut Nihil” (“Pan o scomparso”), Cesare ha pensato e preparato uno spuntino dai prodotti esistenti: pane essiccato con olio d’oliva e aglio, salsa a vento.

Il principale era il rifornimento di carburante – un uovo toccato per un minuto – una salsa lucida e avvolgente per foglie di insalata verde. Accumo, pollo, gamberi – Tutti questi ingredienti di Cesare non sono entrati nella ricetta originale, soprattutto perché non è mai stata maionese

… Presto Cesare era popolare ed è stato persino riconosciuto in America con una “ricetta del secolo”.

Insalata classica “Cesare”

Per 5 persone

Tempo di cottura: 20 minuti

Ingredienti:

  • 400 g di insalata romano
  • 1/4 baguette
  • 1 spicchio d’aglio
  • 50 ml di olio d’oliva
  • 2 uova crude
  • 2 cucchiai. l. Parmigiano grattugiato
  • 1 h. l. Salsa woster
  • sale e pepe nero a piacere

Scaldare il forno a 180 ° C. Tagliare il pane bianco con cubi di circa 1 centimetro, mettere su una teglia, cospargere di burro e asciugare nel forno, girandoli una volta. Grattugia il muro di insalataio con aglio. Disporre una verdura insalata grossolana. Fai bollire l’acqua in uno stufato e abbassa le uova a temperatura ambiente per 60 secondi. Rimuovere e rompere le verdure insalate. Aggiungi la salsa voster, mescola. Aggiungi formaggio grattugiato, raffreddore all’aglio, sale e pepe a piacere.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *